dialoga con l’autore Martina VOCCI
 
GIOVEDÌ 19 OTTOBRE 18.03 Sala culturale APT p.le Martiri per la Libertà d’Italia - GORIZIA
 
 
PAOLO RUMIZ è scrittore e giornalista triestino, inviato speciale del «Piccolo» di Trieste ed editorialista de «La Repubblica». Esperto del tema delle Heimat e delle identità in Italia e in Europa, dal 1986 segue gli eventi dell’area balcanico-danubiana. Nel 2001 invece segue, prima da Islamabad e poi da Kabul, l'attacco statunitense all'Afghanistan. Vince il premio Hemingway nel 1993 per i suoi servizi dalla Bosnia e il premio Max David nel 1994 come migliore inviato italiano dell’anno. Ha pubblicato, tra l’altro, Danubio. Storie di una nuova Europa (1990), Vento di terra (1994), Maschere per un massacro (1996), La linea dei mirtilli (1993), La secessione leggera (2001), È Oriente (2003), Gerusalemme perduta (2005), La leggenda dei monti naviganti (2007), Annibale. Un viaggio (2008), L'Italia in seconda classe, con i disegni di Altan (2009), La cotogna di Istanbul (2010), Il bene ostinato (2011), A piedi (2012), Trans Europa Express (2012), Morimondo (2013), Il cappottone di Antonio Pitacco (2012). Del 2014 è Come cavalli che dormono in piedi; del 2016 Appia e Dal libro dell'esodo (con Cécile Kyenge).
 
MARTINA VOCCI è scrittrice e giornalista radiofonica e televisiva. Attiva nel campo dell’associazionismo culturale e artistico, collabora con TV Koper-Capodistria e RAI FVG.